Diritto e libertà

04 Agosto 2021

Il ddl Cartabia, sul punto della prescrizione, è per il Governo Draghi quello che la cosiddetta abolizione dei decreti sicurezza è stato per il Governo Conte II. Un provvedimento molto limitato nelle ambizioni e molto relativo negli esiti. Una legge a sovranità limitata. Un conato di civiltà ai margini, ma ben dentro gli inviolabili confini della barbarie.

02 Agosto 2021

Dice: questo governo, con questa maggioranza, di più non poteva fare. Perciò, consideriamo che il “fine processo-mai”, legato al nome dell’ex Ministro e tuttora avvocato Bonafede, risulta “superato”: segniamo comunque un punto. È ragionevole, questo modo di riassumere “l’ascesa e la caduta della Riforma Cartabia”, avvenute nel giro di un paio di settimane.

24 Luglio 2021

Il monopolio della forza in capo allo Stato di diritto tutela il debole, il fragile, il disarmato, la vittima e il criminale. L'anarchismo delle "pistole facili" - magari in mano a qualche politico/sceriffo razzista e (s)fascista - colpisce sempre, invece, l'emarginato, lo squilibrato, il diverso, lo straniero, con l'effetto di duplicare il "crimine" e di far transitare le "vittime" tra i "Caino".

22 Luglio 2021

Voghera è una cittadina civile, tranquilla, e tranquillamente immersa nella operosa Lombardia: ma un bel tomo, pure Assessore, pensa di andarvi in giro armato (il porto d’armi autorizza, non obbliga). E poi “ci scappa” il morto, peraltro disarmato e in atto solo molesto: in carico ai servizi sociali dello stesso Comune di cui il tomo armato è Assessore: “alla Sicurezza”. Aggiungono le cronache, con apparente innocenza e nonchalance, che lo “sparato” era “marocchino e pregiudicato”.

07 Luglio 2021

Quella di Salvini (lui solo conta davvero nel senso dell'allargamento del Si alla proposta di legge Zan) non sembra davvero una mediazione finalizzata all'approvazione del disegno di legge Zan. E la stessa mossa di Renzi - l'ennesimo distinguo all'interno del Centrosinistra, con il povero Scalfarotto

24 Giugno 2021

A prescindere dal disegno di legge Zan, il riflesso pavloviano del côté progressista di bollare come retrograda qualunque critica o riserva alle leggi cosiddette “di civiltà” (anche quando riguardino il “come” e non il “che” e provengano dall’interno della stessa sinistra) è qualcosa di così prevedibile e scontato da apparire come una sorta di fenomeno naturale.

16 Giugno 2021

Saman e Said sono ragazzi e hanno in qualche modo lottato contro un nemico preciso, un avversario del nuovo, della gioventù: l’identità vissuta come fonte di esclusione e ghetto, come barriera di incomunicabile distanza.

29 Maggio 2021

Dopo la svolta liberale e europeista, Di Maio ha pure fatto la svolta garantista con una lettera di scuse all’ex sindaco di Lodi Uggetti, arrestato a furor di popolo grillino (e leghista), impalato in ceppi alla colpa presunta dalle piazze grilline (e leghiste) e assolto dopo 5 anni da un’accusa fondata sul niente, ma sufficiente – come tutte le accuse e a maggiore ragione gli arresti – per chiudere, prima e a prescindere da qualunque sentenza