Diritto e libertà

12 Marzo 2024

Christophe Guilluy nel suo libro “Les dépossédés” (gli espropriati), uscito nel 2022 ed edito da Champs, mostra come le classi popolari rispondano alla loro sparizione programmata imponendo un’alternativa al modello che li condanna.

Leggi tutto...
28 Febbraio 2024

Aldo Capitini distingueva bene tra il Potere, necessario e declinabile al meglio come "Omnicrazia", Potere di Tutti e la Potenza: esercizio di violenza e arbitrio, nemico della libertà di coscienza e dell'apertura propria di un "Tu" detto a "Tutti".

Leggi tutto...
23 Febbraio 2024

Pensieri, riflessioni e massime è uno zibaldone di Montesquieu che, per mutuare il il giudizio che ne diede Albert Sorel, era un osservatore tra i più intelligenti delle società umane, il più saggio consigliere nei grandi affari pubblici, uomo che aveva coniugato

Leggi tutto...
20 Febbraio 2024

Quando è arrivata nell’ospedale, la piccola Sari era in gravi condizioni fisiche, al punto che non riusciva quasi a muoversi. E da anni non riusciva più a sorridere. Ma dopo diciotto mesi di cure, sua madre Anat ha potuto riabbracciarla con un forte senso di sollievo, vedendola finalmente guarita.

Leggi tutto...
16 Febbraio 2024

Si sottovaluta sempre che i regimi totalitari sono assassini non solo perché non hanno in nessun conto la vita umana, ma anche perché hanno in gran conto la morte. I totalitarismi sono necrofili e

Leggi tutto...
10 Febbraio 2024

La pena di morte è la sconfitta dell’umanità. Non protegge la società ma la disonora. Robert Badinter, una vita passata a combattere contro la pena di morte, per i diritti dell’uomo e per la dignità delle carceri, si è spento nella notte tro l’otto e il nove febbraio.

Leggi tutto...
01 Febbraio 2024

Ci sarebbe da chiedersi quale sarebbe stata la mobilitazione della sinistra italiana se Ilaria Salis non fosse un’antifà da manuale – tra centri sociali e scorribande internazionali – e quale sarebbe stata la reazione della destra italo-orbaniana

Leggi tutto...
26 Gennaio 2024

La storia non celebra, al massimo ricorda. Ed è altrettanto vero, come sosteneva Croce, che la storia nemmeno esprime giudizi propri: non è giustiziera ma giustificatrice. Caso mai il giudizio che la Storia aiuta a formare andrebbe tratto ed elaborato da chi abbia voglia di frequentare le sue classi e le sue lezioni ed imparare a conoscere il passato.

Leggi tutto...