Diritto e libertà

25 Maggio 2021

Nelle “Parrocchie di Regalpetra”, a un certo punto Sciascia racconta di un suo stupore. Ricorda come ancora nei suoi anni giovanili, alcune famiglie del paese venivano indicate come borboniche, benché da atti e testimonianze risultava avessero “avuto, anche prima del 60, mazziniani e liberali, uomini che rischiarono la galera o ci cascarono, che pubblicarono opuscoli, che con libertà e disinteresse servirono la causa dell’unità d’Italia... Perció mi chiedo com’è possibile che così le posizioni si siano rovesciate”.

19 Maggio 2021

Viviamo tempi di pandemia: tutto è cambiato e il covid ha messo in ginocchio persone e imprese, anche sportive. Ne parliamo oggi con Mauro Berruto, già CT della Nazionale di pallavolo maschile, ex amministratore delegato della Scuola Holden di Torino e oggi nella segreteria del Pd come responsabile Sport.


18 Maggio 2021

Quale genere di patto stringe l’informazione con i suoi spettatori? Che tipo di reazione e di coinvolgimento mette in atto? Un articolo apparso sul Resto del Carlino del 6 Maggio 2021 ci fornisce un esempio del genere di rappresentazione alla quale l’informazione ci ha ormai abituati. Uno studente diciottenne dell’Istituto Tecnico Commerciale «Olivetti» di Fano, dopo essersi incatenato ad un banco in segno di protesta, ha rivendicato il suo diritto a seguire le lezioni senza indossare la mascherina.

10 Maggio 2021

La vicenda Amara, Storari, Davigo, Ardita ecc. ecc. e della ‘non indagine’ sulla Loggia Ungheria è in primo luogo la storia del lungo viaggio di verbali secretati nei vari palazzi del potere giudiziario e fuori da essi, fino al terminal finale e obbligato di qualunque carta giudiziaria: i media che ci campano, rivendendoseli ai lettori e telespettatori come tributo peloso al loro diritto di essere informati.

03 Maggio 2021

Il parallelismo storico mi pare chiaro: oggi, i renziani, i piùeuropeisti, i calendiani, i radicali, i socialisti di diverse appartenenze (non tutti per fortuna), si oppongono all'assestamento bipolare del sistema politico italiano - a guida Democratica nel Centrosinistra (in dialogo con i nuovi 5 stelle) - per non perdere la rendita di posizione - tipo ago della bilancia - che un sistema politico tripolare o, meglio, frammentato, può assicurare a piccole formazioni di sinistra liberale.

21 Aprile 2021

Grillo. Figlio. Accusa di stupro. Video. Difesa. Italia. Questi avrebbero dovuto essere gli estremi segnaletici della nota discussione sulla nota vicenda, corsa in queste ultime ore, sul web e altrove. Italia, soprattutto. Se posso dire, però, non una discussione c’è stata, ma un sovrapporsi di monologhi: sordi l’uno all’altro e sordi alla platea.

21 Aprile 2021

Il conflitto tra Russia e Ucraina, entrato nel suo ottavo anno (al febbraio 2014 risale l’occupazione della Crimea, seguita in aprile dall’inizio della guerra in Donbas), è tornato recentemente alla ribalta delle cronache internazionali. L’ingente ammasso di forze armate russe ai confini orientali e meridionali del Paese delle ultime settimane e il considerevole aumento della disinformazione degli organi di informazione pro-Cremlino dicono di una situazione ad elevata criticità.

20 Aprile 2021

Nel garantismo familiare di Beppe Grillo si deve certo rilevare la contraddizione grottesca tra la sua sollecitudine paterna e il suo disprezzo per i figli o i padri altrui, sempre da impiccare sulla pubblica piazza al primo avviso di garanzia.