Diritto e libertà

17 Agosto 2018

Nell’ultimo pezzo che ho scritto a proposito della fine della politica e, con questa, della sinistra, così come la storia del XIX e XX secolo ce l’hanno fatta conoscere, ho di proposito tralasciato due termini: Popolo e Nazione. Ho ritenuto, infatti, che meritassero una particolare attenzione, per la carica politico-culturale che portano con loro e per la forza di legittimazione che hanno avuto.

08 Agosto 2018

I due incidenti stradali che hanno provocato la morte di 16 stranieri impiegati nella raccolta dei pomodori della Capitanata riaccendono l’attenzione della stampa su un fenomeno che balza all’onore delle cronache soltanto in corrispondenza di simili tragedie. Dall’omicidio di Soumayla Sacko ai due morti nei roghi dei ghetti di Rignano lo scorso anno.

07 Agosto 2018

Lo scorso mese di maggio il Consiglio di Stato, con l’Ordinanza n. 4303/2018 si è espresso sul ricorso presentato dalla Regione Molise e da uno degli affidatari del servizio di trasporto pubblico locale per ottenere l’annullamento di una sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale per il Molise.

03 Agosto 2018

Si è scritto giusto qualche giorno fa, da queste parti, di come il cattivismo di Salvini non sia cinico, men che meno diabolico, ma banale e, più italianamente, piccolo-borghese e familista. Per tale motivo l'ormai arcinoto titolo di copertina dell'ultimo numero di Famiglia Cristiana, per quanto efficace, è fuorviante ed eccessivo come l'antisalvinismo di Saviano.

03 Agosto 2018

All’epoca della mia infanzia, erano gli anni sessanta, negli USA soffiava un tragico vento razzista. Le persone di colore venivano guardate con disprezzo, considerate inferiori e discriminate. Per loro meno diritti, scuole e mezzi pubblici dedicati, università vietate. La parola “negro” indicava in senso dispregiativo il diverso colore della pelle. Malmenare un nero era tollerato.

03 Agosto 2018

C'era una volta una mamma povera, una mamma sola, che lavorava tutto il giorno per guadagnare appena il necessario. Il suo unico figlio, un bel bambino di sei anni, aveva una brutta malattia: un dottore, con l'aria di chi avrebbe voluto essere dall'altra parte del mondo in quel momento, le aveva detto un giorno, quasi senza guardarla in faccia, 'Leucemia, signora, mi dispiace'.

01 Agosto 2018

Qualche giorno fa il professor Bruno Montanari ha condiviso su Strade un’importante riflessione sull’incapacità delle categorie generate dai fenomeni sociali e dal pensiero politico degli ultimi secoli – in particolare quelle marxiane da cui, concordo con lui, un’analisi della contemporaneità non può ancora prescindere – di dare significato e coerenza all’agire degli uomini.

31 Luglio 2018

Il Caso: Tizio si sta recando al supermercato in auto con la propria famiglia. Giunto nel parcheggio dell’edificio, mentre sta per posizionarsi all’interno dell’unico spazio disponibile, viene superato repentinamente dal veicolo guidato da Caio che gli ‘ruba’ il posto. Arrabbiato, Tizio scende dalla propria vettura e rivolge alcune imprecazioni nei confronti di Caio. Quest’ultimo, di tutta risposta, lo affronta avvicinandosi e gli dà uno spintone.