Istituzioni ed economia

04 Maggio 2019

"Ordine e disciplina" è da sempre la versione pubblica della violenza politica privata. È il teppismo che si fa potere. Lo squadrismo che si fa Stato. Il manganello che si fa legge. È la violenza che si fa ordine insorgendo dentro (e contro) il disordine violento, ma senza mutarne il segno.

02 Maggio 2019

La dico subito: "Diffidate da chi si proclama ambientalista e non è vegano". Certo il vegetarianesimo aiuta, ma senza il passaggio definitivo a una dieta esclusivamente basata sulle piante le credenziali non saranno a cinque stelle (oddio che ho detto!). Se ancora non siete pronti al vegetale 100%, ci potrebbero essere le carni coltivate in laboratorio.

29 Aprile 2019

Il sequestro di Abu Omar da parte di un commando della CIA su suolo meneghino si consumò nel 2002, Governo Berlusconi II, ministro degli Esteri Frattini, ministro degli Interni Pisanu. Siamo nel 2019, in tempi di post-(geo)politica. Non è più infatti l’Alleato atlantico a fare razzie nel nostro Paese (sovranista più che sovrano?) bensì addirittura la Corea del Nord.

27 Aprile 2019

Secondo Zingaretti l’Europa sarebbe “uno strumento per difendersi dalla globalizzazione”. Dopo pochi mesi il segretario del Pd torna a parlare di globalizzazione e sempre in termini critici, come qualcosa di minaccioso.

20 Aprile 2019

Reddito di cittadinanza. Questa è la settimana di passione e, forse, resurrezione del famoso reddito. Non solo: è uscito il bando per i Navigator. Sì, i 2980 angeli custodi. Andiamo con ordine. Con il fiato sospeso più di quattrocentomila richiedenti aspettano proprio ora l’sms o l’email che conferma l’esito. E poi, che sorpresa sapere quanto. Ma quanto ti hanno dato?

19 Aprile 2019

I cambiamenti geopolitici, che hanno interessato l’Europa e gli Stati Uniti nell’ultimo decennio, evidenziano la profonda crisi attraversata dalle democrazie liberali e l’emergere dell’autoritarismo. Come ha sottolineato lo storico e politologo statunitense Robert Kagan, sarebbe in realtà più corretto parlare del riemergere dell’autoritarismo.

18 Aprile 2019

Il quasi unanime riconoscimento che la cultura e la stampa italiane hanno riservato in queste ore alla figura di Massimo Bordin si rispecchia, per così dire capovolta, nel quasi unanime consenso della maggioranza giallo-verde alla morte decretata per Radio Radicale da quel “gerarca minore” (come proprio Bordin definì il sottosegretario Vito Crimi, con inarrivabile precisione)

17 Aprile 2019

Gentili Mara e Maria Elena,

mi rivolgo a Voi perché sono convinto che l’Italia abbia bisogno di coraggio. In tutti i sensi e a tutti i livelli. Non alludo al coraggio dimostrativo di quel ribellismo adolescenziale che sembra aver contaminato così larga parte della nostra società. No, alludo al coraggio autentico, quello non urlato, quello fermo e compìto, in sostanza alludo al coraggio femminile.