Istituzioni ed economia

30 Marzo 2020

Il Presidente del Consiglio Conte a conclusione dell’incontro a distanza con i capi di Stato e di Governo dell’UE ha alzato i toni della polemica contro i governi del Nord e dell’Est Europa che avevano manifestato la loro contrarietà agli eurobond. A parte espressioni piuttosto volgari, nell’annunciare il veto dell’Italia al documento conclusivo del Consiglio dell’UE, se ne è uscito con la frase da tutti richiamata: “Ce la faremo da soli”.

30 Marzo 2020

La nuova uscita di Renzi ha ancora una volta suscitato mille polemiche. C’è chi sostiene che ne inventi ogni giorno una nuova per restare sulla breccia della visibilità: dopo la sparata sul sindaco d’Italia, si inventa quella della riapertura. Può anche darsi che ci sia del vero, ma questa volta Renzi ha colpito nel segno, non solo in senso tattico, ma proprio nel senso della visione: col virus si dovrà convivere.

28 Marzo 2020

Nel bel mezzo di questa crisi lampo, senza precedenti nell’abbinata gravità e velocità di propagazione, proprio mentre i più illuminati di noi discutono temi quali le modalità di supporto all’economia, gli impatti di lungo periodo su costume e privacy, la durata dell’immunità per chi ha già contratto e sconfitto il morbo, ecco, proprio in questi stessi tempi non si può non sottolineare un importante fenomeno e ferale: in migliaia, ci auguriamo non in milioni, moriranno per colpa diretta ed esclusiva dei populismi nazionalisti e dei propri rappresentanti.

28 Marzo 2020

Ieri sera il presidente della Repubblica ha offerto al valoroso giornalismo italiano, e alla classe politica che ne è desolante interfaccia competitiva, una provvidenziale occasione di plaudente tributo italianone.

27 Marzo 2020

Mario Draghi non ha bisogno di candidarsi ad alcunché, neppure al ruolo di salvatore della patria (e della sua economia), caso mai sarebbe tentato dal difendersene e prenderne le distanze. Se si è deciso a prendere la penna e a scrivere al Financial Times è stato per la preoccupazione della crisi economica provocata dalla pandemia del Coronavirus e soprattutto per la preoccupazione di una divisione dell’Unione Europea fra paesi del Nord e dell’Est e paesi del Sud e dell’Ovest.

27 Marzo 2020

Il campo delle mie letture è circoscritto a taluni argomenti; la storia (soprattutto gli eventi del secolo scorso), le biografie dei Grandi protagonisti, e la saggistica politico-economica. Per un certo periodo ha avuto interesse – come lettura d’evasione – per i libri di fantapolitica (un’evoluzione delle storie che una volta erano definite ‘’di spionaggio’’).

26 Marzo 2020

La fatidica data del 3 aprile si avvicina inesorabilmente. Tuttavia, con l’annuncio di un lockdown prorogabile fino a luglio, appare sempre più chiaro come il Governo, impegnato solo a regolamentare rigidamente ogni attività economica e a limitare gran parte delle libertà dei cittadini, non abbia ancora formulato una strategia di uscita dal cul de sac in cui ha fatto piombare il Paese.

24 Marzo 2020

A lungo mi sono chiesto quale linea tenere nel commentare le notizie sulla pandemia. Chi giudicare colpevole e chi innocente, contro chi infuriarmi, chi accusare di ingiustizia, da chi sentirmi preso in giro. Di chi denunciare l'ignoranza, il menefreghismo o la miopia. Per quali sbagli e valutazioni errate prendermela con me stesso.