Istituzioni ed economia

24 Luglio 2019

Quando domenica 21 luglio, alla chiusura dei seggi, sono apparsi i primi exit poll delle elezioni parlamentari, l’Ucraina ha confermato ancora una volta di essere un Paese in cui gli esiti elettorali non sono mai scontati. Nonostante le previsioni della vigilia, che davano vincente Sluha Naroda, il Partito del neo Presidente Volodymyr Zelenskyi siano state rispettate, non sono mancate le sorprese, a riprova dell’erraticità spesso irrazionale dell’elettore ucraino.     

24 Luglio 2019

Da tre anni vaga per le capitali del continente e fa sperare gli europeisti, che pur di non svegliarsi dal loro sogno sono disposti a negare l'evidenza e ad allearsi con a chiunque sia disponibile a perpetuarlo: Corbyn e i liberali, gli scozzesi delle isole Shetland e i londinesi della City, i cattolici irlandesi e i protestanti nordirlandesi. Persino i più ragionevoli tra i conservatori sono stati arruolati de facto alla causa dell’Europa.

19 Luglio 2019

Mentre il vecchio continente è sempre più diviso - al Nord la Brexit, al Sud il Governo gialloverde di Salvini & C, all'Est la comparsa di governi sempre più autoritari, come quelli di Polonia e Ungheria – dall'”altra parte del mondo, sembra si stiano gettando le basi per l'alleanza, volta a scardinare il “sistema” sino ad ora in essere, eredità della Seconda Guerra Mondiale e della Guerra Fredda.

12 Luglio 2019

La parte più interessante della conversazione, in cui Savoini e i suoi sodali bussano a quattrini per la Lega con gli interlocutori russi, non riguarda né il “cosa” né il “come” di un’operazione del tutto tradizionale alle nostre e alle loro latitudini. Dal Cremlino, fin dai tempi del Pcus, sono stati particolarmente generosi verso i partiti fratelli, cioè verso la manodopera politica straniera a libro paga in nome della Rivoluzione e dei suoi surrogati neo-imperiali.

11 Luglio 2019

Sta suscitando interesse tra gli addetti ai lavori (gli italiani hanno evidentemente cose più importanti di cui occuparsi) la posizione del coordinatore della Commissione Statuto del PD, Maurizio Martina, anticipata in una intervista martedì 9 luglio a Repubblica. La sua tesi è che andrebbe superata la coincidenza tra Segretario del partito e Presidente del Consiglio. Non è un punto marginale. 

04 Luglio 2019

Nella mia analisi di qualche tempo fa sul tetto di cristallo del 30% mi permettevo il lusso di ignorare il ruolo che hanno le fake news oltre quella soglia; credo sia il caso di ritornarci su e approfondire il tema. Ritengo infatti che ci sia un limite invalicabile nell’uso di messaggi virali per guadagnare consenso elettorale su temi divisivi.

01 Luglio 2019

Quasi tutte le analisi del salvinismo hanno sino ad oggi privilegiato "l'offerta" piuttosto che "la domanda": è stata appunto analizzata la narrazione nazionalpopulista, con le sue semplificazioni cattiviste e "italianiste" e la retorica della sacralità dei confini, il crocifisso e il rosario degradati a talismani e più generalmente la religione usata quale istrumentum regni.

17 Giugno 2019

Sarebbe interessante scoprire quando e come si è diffusa la leggenda secondo la quale i Verdi tedeschi sarebbero un’altra cosa rispetto a quelli italiani: decrescisti i nostri e sviluppisti i loro, pseudocomunisti e antagonisti i nostri, riformisti e liberal (se non addirittura liberali) i loro. Sarebbe questa differenza, secondo la leggenda, a giustificare gli scarsi risultati dei Verdi italiani a fronte di quelli molto lusinghieri dei Verdi tedeschi.