Istituzioni ed economia

04 Luglio 2018

Il Governo gialloverde non è un esecutivo “di destra” e l’alternativa non può e non deve essere “di sinistra”. Il saldarsi di questo fronte etno-nazionalista e costitutivamente antieuropeo è a suo modo rivoluzionario e va interpretato con categorie diverse, evitando riflessi consolatori e coperte di Linus.

04 Luglio 2018

Si può essere euroscettici, e finanche manifestare pubblicamente posizioni politiche contro l’Unione europea. Questo è il sale della democrazia liberale: ognuno ha diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero. La particolarità, però, di questo regime di governo sta nella predisposizione a sviluppare anticorpi idonei a contenere anche pericolose “opzioni di rottura”.

03 Luglio 2018

Armando Siri, il Sottosegretario ai trasporti che non conosce il nome del titolare del suo dicastero, ha avuto un’idea, e l’ha esposta alcuni giorni fa al Corriere della Sera. C’è da coprire il costo di una “super-manovra” per il 2019, e Siri lo dice subito: costerà 70 miliardi di euro. Ma, testuale, “poco importa”: le coperture si trovano. Come? 

03 Luglio 2018

Matteo Salvini è riuscito a nazionalizzare la Lega: non si tratta più di un partito indipendentista ostile al Mezzogiorno, ma della vera e propria nouvelle droite italiana. Per questo sorprendersi della popolarità di cui Salvini gode presso gli ex nemici meridionali in pellegrinaggio a Pontida, è ingenuo, quando non pretestuoso.

02 Luglio 2018

"I popoli in Europa non sono mai stati in conflitto come oggi". Nel catalogo delle verità prêt-à-porter della Lega non poteva mancare quella che ribalta il rapporto tra l’Europa e la guerra, tra la fine della felicità dei popoli del continente e la dittatura di quell’intransigente super ego politico-militare rappresentato dall’integrazione degli stati europei nell’Ue e dell’Ue nella Nato.

29 Giugno 2018

Molti commentatori mettono in evidenza come Matteo Salvini abbia saldamente preso il bastone del comando del governo, mettendo in secondo piano i ministri pentastellati e lo stesso Di Maio. Altri parlano di salvinizzazione del M5S. Altri ancora non si capacitano del fatto che i grillini possano accettare le politiche cosiddette di destra del governo. A mio avviso, queste valutazioni hanno in comune una visione parziale e distorta dello scenario politico.

29 Giugno 2018

'Erdoğan ha legato il portiere al palo e così ha segnato il calcio di rigore': è questa la più efficace e sintetica analisi del voto del 24 giugno in Turchia che sia stata pubblicata finora. L’espressiva metafora è stata utilizzata dal noto giornalista dissidente turco, Can Dündar, rifugiatosi in Germania, che dà perfettamente l’idea del contesto totalmente iniquo in cui si sono svolte le elezioni in Turchia.

27 Giugno 2018

Luca Ricolfi, nel commentare ieri sul Messaggero la sconfitta in Toscana del PD, si affida a una 'provocazione': il PD da tempo si sarebbe trasformato da partito popolare in partito radicale di massa, 'un obiettivo che ad Emma Bonino, con o senza Pannella, non è mai riuscito'. L’editorialista nella sua 'provocazione' ricorre allo stesso paradigma di cui si servì Augusto Del Noce.