Istituzioni ed economia

20 Marzo 2018

Come era prevedibile, Vladimir Putin stravince le presidenziali russe superando il 70% dei consensi. Il suo record personale. La prima volta Putin venne eletto nel 2000; l’unica volta in cui non poté partecipare perché arrivato a due mandati consecutivi fu nel 2008: allora il fedele Medvedev, ex primo ministro, corse al suo posto e Putin divenne primo ministro. 

15 Marzo 2018

Gli alfieri della Brexit - quelli che hanno imposto a Cameron la roulette russa del referendum - non pensavano affatto che l’uscita dall’Ue avrebbe rafforzato il legame transatlantico del Regno Unito con gli Usa, ai tempi, peraltro, apparentemente indirizzati verso una presidenza Clinton e dunque verso una strategia di continuità con quella di Obama. 

13 Marzo 2018

Ha ragione Steve Bannon. Ha ragione perché lo scontro politico elettorale, come dice, è ormai quello tra globalisti e nazional-populisti, non (più) quello destra vs sinistra. Ha ragione quando dice che la storia è dalla parte dei nazional-populisti, negli USA e in Europa. Ha ragione quando dice che l’Italia potrebbe essere determinante per l’implosione dell'UE e dell’Euro.

12 Marzo 2018

Dal primo gennaio 2019, se non interverrà una manovra correttiva, l’aliquota IVA ordinaria aumenterà dall’attuale 22 al 24,2% e quella intermedia dal 10 all’11,5%. Si tratta delle cosiddette clausole di salvaguardia, un meccanismo (diabolico) introdotto in Italia dal governo Berlusconi nell’estate del 2011 consistente in un aumento automatico delle imposte indirette laddove il governo non riuscisse anno per anno a ridurre le spese e quadrare i conti.

12 Marzo 2018

Con l’onestà intellettuale che da sempre la contraddistingue, Emma Bonino, dopo aver ammesso, senza se e senza ma, la sconfitta elettorale della lista Più Europa, ha definito il voto di domenica scorsa un vero e proprio tsunami. L’onda sovranista e populista che il 4 marzo ha travolto tutti i partiti moderati di ispirazione europeista, facendo trionfare Movimento 5 Stelle e Lega, ha ridisegnato la geografia politica della nostra penisola.

10 Marzo 2018

Compagni di strada o di partito, ho amici intelligenti. Anche troppo. A lungo hanno contrastato la mia sfiducia, un preteso pessimismo elettorale (preteso da loro, per me era realismo) con massicce dosi di dati oggettivi, dati reali, puntuali. Una marea di dati glacialmente obiettiva. Talmente obiettiva e glaciale da ottenere, se possibile, l’effetto di raffreddarmi ulteriormente.

08 Marzo 2018

Il successo del Movimento 5 stelle pone un bel problema alle forze politiche tradizionali, o a quel che ne rimane, e a tutto l'establishment che forma la classe dirigente italiana, che forse è utile evidenziare. Sostenere un esecutivo grillino significa appoggiare un'organizzazione settaria portatrice di un'ideologia eversiva e totalitaria, incompatibile con le istituzioni della democrazia rappresentativa.

08 Marzo 2018

Le cose accadono. Oltre un elettore su due ha votato per Salvini o Di Maio; e solo uno su quattro non ha scelto M5S o centrodestra. Responso senza appello: nel nuovo bipolarismo aperto vs chiuso, il fronte dell’apertura è uscito sopraffatto. Responso senza appello: nel nuovo bipolarismo aperto vs chiuso, il fronte dell’apertura è uscito sopraffatto.