Istituzioni ed economia

23 Luglio 2018

Deve essere l’estate. Di nuovo, quasi ad un anno da un articolo simile, Galli della Loggia sul Corriere del 19 luglio riparte con un attacco agli “europeisti”ovvero a quelli che in Italia avrebbero dimenticato il ruolo della nazione e l’importanza dello stato nazione. Senza il quale addiritttura non ci sarebbero state molte conquiste del nostro tempo: dalla democrazia liberale all’illuminismo, al suffragio universale, al welfare. 

19 Luglio 2018

Chi ieri avesse scorso anche distrattamente le testate on line sarebbe stato affogato da una alluvione di dichiarazioni, prese di posizione, promesse e denunce improntate al più fiero e stolido nazionalismo economico. Solo per enumerarne alcune, Di Maio ha promesso sostegni pubblici al solo “lavoro italiano, al lavoro qui in Italia” come se la catena del lavoro potesse essere segmentata in tante autonome componenti nazionali.

17 Luglio 2018

Forse il “punto più basso” della presidenza Trump non è da cercarsi nella conferenza stampa di ieri a Helsinki con Putin, come ha segnalato il vecchio Senatore Repubblicano John McCain, durante la quale il presidente americano ha pubblicamente e incredibilmente sconfessato l’operato dell’intelligence americana e scagionato l’autocrate russo dalle accuse.

17 Luglio 2018

Trascriviamo per intero il testo della dichiarazione, durissima, che il Senatore repubblicano John McCain ha rilasciato dopo la conferenza stampa di Vladimir Putin e Donald Trump ieri a Helsinki. John McCain è stato un eroe della guerra del Vietnam e candidato per il Partito Repubblicano alla Presidenza degli Stati Uniti nel 2008.

12 Luglio 2018

Nel decreto dignità è previsto il divieto di pubblicità per il gioco d'azzardo (dalle scommesse sportive ai Gratta e Vinci). La misura è stata annunciata in pompa magna da Di Maio come "lotta alla ludopatia". È una idiozia, ovviamente, perché i veri fenomeni di ludopatia prescindono dalla pubblicità, che di fatto prova a indirizzare il giocatore verso modalità più trasparenti di gioco e meno alienanti.

11 Luglio 2018

Sono passati 23 anni dal crimine genocida di Srebrenica e quello cui l'Europa assistette inerme, più che un colpo di coda del passato balcanico, sembra oggi un presagio del futuro europeo. L’esplosione della ex Jugoslavia apparve ai più l’ultimo tempo del Novecento e delle sue guerre, che anche simbolicamente, come era iniziato, andava anche a finire a Sarajevo.

10 Luglio 2018

Tutto il mondo pensa a questi ragazzi intrappolati in una grotta in Thailandia. Ma com'è andata la cosa? È andata che pioveva, e per ripararsi sono entrati nella grotta. E più pioveva e saliva l'acqua, invece di tornare indietro, più hanno proseguito con la loro idea iniziale, allontanandosi dall'entrata. E più andavano avanti, e più si allontanavano, più vedevano le difficoltà.

09 Luglio 2018

L’Assemblea Nazionale del PD è stata dominata dall’intervento di Matteo Renzi, che è insieme ancora troppo forte per essere “licenziato” e archiviato come il colpevole della disfatta elettorale e troppo debole per rappresentare un’alternativa vincente per il PD del futuro. Non ci sono veri competitor interni a Renzi, che se si presentasse alle primarie potrebbe forse pure rivincerle.