Terza pagina

25 Settembre 2018

Giovanni Orsina ha il grande merito di affrontare sull’Espresso una questione attualissima, sulla quale occorrerà del tempo per arrivare a un bilancio: come escono gli intellettuali dalla vittoria dei populisti alle elezioni? Ora, d’accordo, si potrebbe questionare sul quid iuris di questo ambiguo modello togliattiano, come dice peraltro lo stesso Orsina.

14 Settembre 2018

'Sulla mia pelle', il film di Alessio Cremonini uscito ieri in contemporanea su Netflix e nelle sale, non beatifica Stefano Cucchi né criminalizza le forze dell'ordine: una lettura anarchico-sessantottina o, specularmente, poliziesca-militarista della vicenda ('era solo un tossicodipendente…' ha commentato qualcuno) ne banalizzano la tragicità e il significato politico-giuridico.

11 Settembre 2018

Lewis sapeva tutto. Sapeva che la civiltà sarebbe finita di lì a poco, sapeva che l’uomo avrebbe dovuto tornare cacciatore per procurarsi da vivere, soprattutto sapeva come fare. Piglio virile, aveva convinto tre amici anestetizzati dalle comodità del progresso a liberarsene per un weekend, e se li era portati dietro in una valle inospitale, dentro a un torrente pieno di rapide. 

17 Agosto 2018

Nel Quaderno di Luglio della rivista Civiltà Cattolica è stato pubblicato un interessante articolo scritto a quattro mani da padre Antonio Spadaro, direttore della rivista dei gesuiti, e dal pastore presbiteriano Marcelo Figueroa, direttore dell’edizione argentina dell’Osservatore Romano. Obiettivo polemico degli autori è la cosiddetta Teologia della Prosperità.

09 Agosto 2018

Prima insinuata da qualche amico e poi smentita dalla famiglia la notizia della malattia sconosciuta di Franco Battiato ha dato un dispiacere a tanti ed ha anche raccontato qualcosa di noi, dei nostri dilemmi quotidiani. Per dirla con parole semplici oggi esigiamo malattie chiare, precise, chirurgiche: se non da asportare, almeno da definire. 

06 Agosto 2018

Nel 2013 in un libro di successo Giovanni Orsina analizzava in maniera laica il berlusconismo inquadrandolo nel solco più ampio e lungo della storia d’Italia e sganciandolo dunque dalle contingenze più o meno misere dell’attualità e della cronaca politica. Cinque anni dopo, ne La democrazia del narcisismo, lo storico affronta il tema dell’antipolitica.

30 Luglio 2018

Quelli che si accomoderanno nella stanza dei telecomandi a Viale Mazzini, dopo avere trionfalmente occupato quella dei bottoni a Palazzo Chigi, non sono degli alieni o dei barbari calati entro i confini della politica domestica da un altrove lontano e sconosciuto. Non sono barbari, innanzitutto, perché sanno parlare la “nostra” lingua politica - quella eternamente e trasformisticamente italiana.

18 Luglio 2018

Tra il 1855 e il 1867, nel corso dell’epopea americana abolizionista, Walt Whitman – nel suo “Foglie d’erba” – così profetava su compiti e origini della Democrazia del Nuovo Mondo senza diversi e schiavi: Dopo tutto non solo per creare, o solo per fondare / ma per portare forse da lontano ciò che fu già fondato / per dargli la nostra identità e la nostra media, liberi, illimiti...