Istituzioni ed economia

14 Marzo 2014

Simone Spetia segnala su Facebook questo lancio d'agenzia, in cui Renato Brunetta chiede a Padoan di rispondere a "un legittimo dubbio" di fronte a quello che lui stesso definisce "un evidente errore di calcolo".

13 Marzo 2014

In collaborazione con Public Policy - La fretta fa i figli ciechi. Leggete la bozza del governo per la riforma costituzionale (art. 57, nuova Assemblea delle autonomie):

"L'Assemblea delle autonomie è composta dai Presidenti delle Giunte regionali e delle Province autonome di Trento e di Bolzano, nonché, per ciascuna Regione, da due membri eletti, con voto limitato, dai Consigli regionali tra i propri componenti e da tre Sindaci eletti da una assemblea dei Sindaci della Regione".

12 Marzo 2014

(Public Policy) L'eccesso di norme e di adempimenti burocratici nel nostro Paese ha consentito l'insorgere di fenomeni corruttivi "favoriti da chi avendo parte nel procedimento è in grado di accelerare, rallentare o evitarne passaggi procedurali". Lo ha detto in audizione nella commissione parlamentare per la Semplificazione il presidente della Corte dei conti, Raffaele Squitieri.

12 Marzo 2014

Quest’anno ricorre il centesimo anniversario dello scoppio della Grande Guerra, cioè dell’evento bellico nel quale per la prima volta la coscrizione obbligatoria maschile ha assunto una valenza sistematica ed universale. Milioni di civili, uomini e ragazzi, sono stati trasformati da un giorno all’altro in soldati per decisione dei governi e mandati a combattere e a morire per le rispettive patrie.

11 Marzo 2014

Siamo così sicuri che la minore presenza di donne nelle assemblee rappresentative sia imputabile ad una semplice questione numerica o al solito romanzato atteggiamento "corporativo" dei maschi italiani, siano essi politici o elettori? Prendiamo ad esempio l'ultima consultazione elettorale svoltasi con le preferenze: le elezioni regionali in Sardegna del 16 febbraio scorso, che hanno visto l'elezione di quattro donne su sessanta consiglieri regionali.

05 Marzo 2014

Le guerre, di norma, sono mosse da interessi economici. Tuttavia, in un eterno paradosso, nuocciono spesso e volentieri agli stessi interessi economici dei paesi in lotta. Sebbene di guerra ancora non si possa parlare (per fortuna), la delicata situazione della Crimea e dell'Ucraina intera, è al tempo stesso causa ed effetto di disastri economici, come un cane che si morde la coda. Le due già disastrate economie di Mosca e Kiev sono legate a doppio filo tra di loro e Putin teme che un allontanamento dell'Ucraina dall'area di influenza della Federazione possa portare ad un disastro ben peggiore.

03 Marzo 2014

Erano tutti federalisti, a parole. Eppure dopo la pasticciata riforma del Titolo V della Costituzione e lo zoppicante (per usare un eufemismo) federalismo fiscale, il tema è scomparso dall’agenda politica. Eppure di federalismo bisognerà ricominciare a parlare. E’ per questo che Strade ha dedica, al tema del federalismo che non c’è, una lunga monografia sul numero di marzo, da oggi disponibile su sito e app. Dodici articoli sulla "grande incompiuta" della Seconda Repubblica.

03 Marzo 2014

Stamattina i romani si sono svegliati con la notizia che il film di Sorrentino che celebra la Grande Bellezza della loro città, è stato premiato con l’Oscar. Le notizie che avevano accompagnato, negli ultimi giorni, le giornate dei romani non erano state altrettanto confortanti.