Istituzioni ed economia

15 Febbraio 2018

Strano fenomeno quello della nostra destra nazionale; strana evoluzione quella degli “epigoni italici” degli intellettuali contro rivoluzionari e papisti alle prese con il perfettismo gnostico della rivoluzione francese, dei borghesi elitari e liberali che realizzarono l’Unità, dei rivoluzionari e conservatori allo stesso tempo di inizio ‘900, dei nazionalisti irredentisti, dei futuristi e dei fascisti. 

Leggi tutto...
14 Febbraio 2018

La principale attività del primo partito italiano è in queste ore recuperare gli estratti conto e le certificazioni dei bonifici 'di restituzione' di quote dello stipendio parlamentare versati, non versati, ritirati, dirottati e dimenticati dai tanti portavoce anonimi del primo partito ultra-personale e ultra-terreno, tuttora governato dagli algoritmi di un morto che ha passato al figlio i codici di controllo.

Leggi tutto...
12 Febbraio 2018

Basterebbe consultare i dati dell’Istat o quelli disponibili sul sito del Ministero degli Interni alla voce ‘Sbarchi e accoglienza dei migranti: tutti i dati’, per rendersi conto che il fenomeno dell’immigrazione, che certamente non va sottovalutato ma governato con razionalità e buon senso, non sia affatto un’invasione che mina l’integrità del nostro Stato, come sostengono in questi convulsi giorni di campagna elettorale sovranisti e populisti, specie dopo l’episodio di Macerata.

Leggi tutto...
07 Febbraio 2018

A un certo punto, in modo sistematico verso la metà del 1600 ma con non trascurabili prodromi che affondano le radici addirittura nell'antico Egitto, qualcuno ha inventato la statistica. Serve, la statistica, a misurare in modo quantitativo i fenomeni: cioè, tra l'altro, a evitare che un episodio singolo, magari l'unico di cui per svariate ragioni si ha conoscenza, venga eretto a paradigma.

Leggi tutto...
05 Febbraio 2018

Suscitare consenso cavalcando cose estreme – il razzismo, l'antisemitismo, ma anche le suggestioni golpiste, la rivoluzione proletaria o la Guerra allo Stato Imperialista delle Multinazionali – è una grande specialità italiana, che dopo aver raschiato il fondo delle ideologie del Novecento ha trovato da tempo un nuovo filone d'oro nella questione dell'immigrazione.

Leggi tutto...
03 Febbraio 2018

La democrazia è un sistema di governo, è un modo per separare la violenza dal potere, non per separare il voto popolare dalla sua funzione politica. In Italia la democrazia è invece diventata una sorta di sollevazione permanente contro la realtà e i suoi vincoli. Ma la democrazia trasformata in una fiera dei desideri e delle paure popolari non è solo più inefficiente e antipopolare negli esiti, ma è anche più opaca e manovrabile e alla fine assai meno democratica.

Leggi tutto...
18 Gennaio 2018

Qualche giorno fa, in un suo editoriale sul Corriere della Sera, Angelo Panebianco ha accusato l'Unione Europea di seguire un'unica linea guida in politica estera e cioè quella di "cercare l'appeasement" o un "accomodamento" con i regimi che violano i diritti umani. A riprova di tale accusa Panebianco cita la "timida" condanna della repressione in Iran a cavallo del nuovo anno.

Leggi tutto...
11 Gennaio 2018

L'analfabetizzazione politica del popolo e delle élite - in una rincorsa circolare in cui, come nella poesia di Caproni, non si capisce neppure più chi sia l'inseguito e chi l'inseguitore - prende in Italia sempre nuove forme. La più tenace e resistente è quella 'democraticista' che riduce la democrazia all'esercizio del potere di maggioranza e la sovranità ad una sorta di fiera delle vanità e dei desideri, nel ripudio psicologico-morale, prima che concettuale, di qualunque principio di compatibilità con la realtà.

Leggi tutto...