Istituzioni ed economia

22 Settembre 2017

I 'popoli' non esistono, esistono solo gli individui e le giurisdizioni territoriali, con i loro ordinamenti e istituzioni. Per mettere nella giusta prospettiva la questione della cosiddetta 'indipendenza catalana', che imperversa in questi giorni su media e social (con interventi spesso infondati, o fondati su informazioni errate) bisognerebbe partire da un ripassino generale dei 'fondamenti della civiltà giuridica' su cui si basa il funzionamento del mondo libero in cui - per nostra fortuna - viviamo.

Leggi tutto...
22 Settembre 2017

Dare uno sguardo retrospettivo e formulare conseguentemente delle osservazioni su una vicenda complessa e ricca di sfumature come quella radicale e pannelliana è compito da affidare a chi studia la storia e/o a chi ne è stato protagonista e testimone. Non rientrando in alcuna delle due categorie posso accostarmi a quella vicenda soltanto a partire dall'oggi.

Leggi tutto...
21 Settembre 2017

L'indipendentismo catalano - scrive oggi Marco Faraci su Strade - è la cartina al tornasole della crisi del vecchio unionismo continentale, che considera immutabili le appartenenze territoriali e discrimina strutturalmente le minoranze, proprio perché autorizza riforme costituzionali solo in una logica nazionale. Su questa base si dovrebbe concludere che solo il riconoscimento della volontà di comunità territoriali sub-nazionali garantirebbe la democraticità del processo politico europeo.

Leggi tutto...
21 Settembre 2017

I fatti del 20 settembre, con le operazioni di polizia contro l’imminente referendum indipendentista, hanno determinato un’escalation della crisi catalana e aprono al tempo interrogativi sullo stato della democrazia anche nei paesi in cui da tempo la riteniamo consolidata. Le azioni messe in atto dalla 'legalità spagnola' contro la macchina organizzativa del referendum catalano sono politicamente molto gravi. 

Leggi tutto...
20 Settembre 2017

La verità è che Di Maio è una scelta obbligata. Non come premier, ma come candidato a premier del M5S. Non ha carisma, non ha bellezza, non ha forza e non ha - né fa finta di avere - idee originali. È il coperchio trasparente del pentolone a 5 stelle, un candidato di grado zero, un puro 'tecnico' dell'antipolitica. Avrebbe potuto essere qualunque cosa fosse stato chiamato a fare. Il dipietrista, come il berlusconiano, il fascista come il comunista.

Leggi tutto...
19 Settembre 2017

Una notizia 'estiva' è sfuggita ai più ed è stata confinata, sottovalutata, nelle pagine della cronaca locale lombarda. Mi riferisco alla decisione dei Sindaci della Lega Nord di boicottare il sistema approntato dal Ministro dell’Interno Marco Minniti per favorire il sistema della cosiddetta “accoglienza diffusa” attraverso l’accordo diretto tra Prefettura e proprietari di immobili.

Leggi tutto...
18 Settembre 2017

La grande rivolta contro la legge Fiano, che non è oppressiva, ma pleonastica e curiosamente retrospettiva - come se un pericolo fascista venisse oggi da vecchi nostalgici, cretini digitali e collezionisti di gagliardetti del Ventennio – è culminata  nel fine settimana nel comizio a Pontida di Salvini, che rappresenta un fascismo 2.0 estraneo alle iconografie del fascismo storico.

Leggi tutto...
14 Settembre 2017

Le tensioni tra Pyongyang e Washington delle ultime settimane, hanno tolto visibilità mediatica al conflitto in Siria e relegato in secondo piano avvenimenti come l’operazione Zapad. In Italia, la notizia dell’esercitazione militare che Mosca effettuerà dal 14 al 20 settembre in Russia occidentale e sull’intero territorio della Bielorussia, è stata pressoché ignorata da quasi tutti i media.

Leggi tutto...