Istituzioni ed economia

29 Giugno 2017

Papa Francesco sa farsi voler bene e sa farsi applaudire. Anche la posizione giusta e, mai come in questo caso, sacro-santa contro le pensioni d’oro è destinata a far salire il suo grado di popolarità e forse ad accorciare il distacco tra Chiesa e società. Un distacco esemplificato anche dal detto 'Fa’ quello che il prete dice, non quello che il prete fa'.

Leggi tutto...
29 Giugno 2017

Ad otto mesi dall’elezione del 45esimo presidente degli Stati Uniti, le divisioni scavate dalla campagna elettorale tardano a cicatrizzarsi. Forse anche per questo è difficile reperire informazioni obiettive e non faziose su ciò che accade. Della recente decisione della Corte Suprema sul famigerato 'Travel Ban', ad esempio, si è parlato poco e male.

Leggi tutto...
28 Giugno 2017

Da queste colonne scrivevo di Corbyn solo qualche giorno fa. Lui nel frattempo è andato a concedersi un suggestivo bagno di folla al festival di Glanstonbury, dove pare che un politico non si fosse mai visto prima. Ha fatto bene, quella del vecchio leader in piedi davanti a tanti giovani radunati per partecipare a una festa comunitaria è un’immagine forte e molto evocativa.

Leggi tutto...
27 Giugno 2017

La sintesi del voto amministrativo è: ha straperso il M5S, ha perso il centrosinistra e ha vinto il centrodestra. Questa sintesi, però, non dice assolutamente nulla dello scenario politico nazionale, in cui oggi non sarebbe ripristinata, come molti si illudono, una dinamica bipolare, né consolidato il quadro tripolare del voto amministrativo, ma si scatenerebbe una guerra "tutti contro tutti" dagli effetti politicamente entropici.

Leggi tutto...
26 Giugno 2017

Rodotà fa parte della generazione dei grandi vecchi della sinistra italiana che, senza appartenere in modo organico alla cultura e al partito comunista, ne accompagnarono, in modo ora critico, ora gregario, un’evoluzione tardiva e in larghissima misura incompiuta e dopo la svolta della Bolognina si opposero alla 'normalizzazione' della sinistra post-comunista, continuando a sognare un altro mondo e un’altra politica.

Leggi tutto...
20 Giugno 2017

La giornata mondiale del rifugiato cade oggi in un'Italia in cui la maggioranza delle forze politiche e probabilmente degli stessi elettori avverte la mobilità umana legata alle guerre e alla miseria come un pericolo non solo antropologico-esistenziale, ma come una sorta di minaccia militare.

Leggi tutto...
16 Giugno 2017

Io ricordo di aver incrociato la prima discussione sullo ius soli temperato nel 2009. E non in un collettivo di sinistra, bensì in una riunione di quello che allora era il partito unico del centro destra italiano. E anche se oggi nessuno di chi resta, a destra, di quel mondo ve lo dirà mai, è merito di quella parte politica, che anche su quel tema consumò al proprio interno una sanguinosa frattura, se lo ius soli temperato si è affermato a fatica, negli anni, come urgenza di policy.

Leggi tutto...
13 Giugno 2017

Nel 2013, quando i 5 Stelle uscirono dal voto per la Camera come la forza politica con più suffragi in Italia (il Pd recuperò solo con i residenti all'estero), alle comunali romane il candidato sindaco grillino, Marcello De Vito, ottenne meno di 150mila voti (il 12,43% del totale), mentre per Montecitorio la lista di Grillo aveva ottenuto tre mesi prima 436mila voti, il 27,27% del totale.

Leggi tutto...