Istituzioni ed economia

24 Aprile 2017

L'attenzione per il voto francese di ieri non dipendeva dalla semplice curiosità di vedere come sarebbe finita. No, quel voto ci riguardava e ci riguarderà perché impatterà sulla nostra vita, attraverso gli effetti che avrà sulla nostra moneta, sul mercato di riferimento per le nostre imprese, sulla nostra sicurezza, sulla nostra libertà di muoverci per studio o lavoro.

Leggi tutto...
24 Aprile 2017

I candidati dei due partiti sui quali si è consolidato il sistema politico-istituzionale della V Repubblica francese sono stati eliminati dal secondo turno delle elezioni presidenziali. Non vi sono precedenti di questa portata. Giscard d’Estaing, il centrista futuro leader dell’Udf che nel 1974 si contrò con Mitterrand e vinse, era dal 1962 leale alleato dei gollisti. Nel 2002 la presenza di Jean Marie Le Pen al ballottaggio già segnalava una crisi.

Leggi tutto...
21 Aprile 2017

Non c'è nessuna strategia unitaria o coordinata, non esistono gli 'islamisti per Le Pen', ma è altamente probabile che il clima di tensione e la retorica della 'guerra santa' favoriscano entrambi i gemelli diversi del nostro tempo: il radicalismo islamizzato e il sovranismo, che ha in Marine Le Pen il suo campione. Il lepenismo si nutre della paura e della percezione di insicurezza determinate dal terrorismo, ma non è forse anche vero il contrario?

Leggi tutto...
21 Aprile 2017

Il 25 Aprile, l’anniversario della Liberazione dell’Italia dal regime fascista e dall’occupazione nazista, in un Paese conscio della sua storia, dovrebbe essere un momento di ritrovo per le forze liberali e democratiche che settant’anni fa presero parte alla Resistenza e oggi difendono la democrazia come strumento di rappresentanza e di governo adeguato ad un Paese civile.

Leggi tutto...
20 Aprile 2017

Prima del 1945 la Germania non era mai stata un paese democratico, compatibilmente con ciò che si intendeva per 'democrazia' nella prima parte del secolo scorso, l’ordinamento di paesi come gli Stati Uniti, la Francia e la Gran Bretagna. Ovvero, lo era stata nel periodo tra il 1918 e il 1933, dopo la fine della prima guerra mondiale, un periodo poco fortunato noto come 'Repubblica di Weimar'.

Leggi tutto...
19 Aprile 2017

La Turchia del giorno dopo si divide in contenti, indifferenti, rassegnati e arrabbiati. Dove però questi ultimi, almeno per il momento, sono una minoranza. Le polemiche sui brogli andranno avanti ancora per lungo tempo, ma la prima impressione è che, nonostante l'importanza della posta in gioco, il popolo turco fosse stanco. La campagna elettorale è stata la più corta, ma anche la più cattiva di sempre.

Leggi tutto...
19 Aprile 2017

Negli ultimi anni la politica britannica, da sempre caratterizzata da solidità e tradizione, sembra sempre più simile al gioco d’azzardo. Dopo lo spregiudicato referendum sull’appartenenza all’Unione Europea, alla telenovela si aggiunge un nuovo capitolo. Quando la mattina del 18 Aprile Theresa May ha convocato la stampa presso la sua residenza ufficiale, si rincorrevano speculazioni tra le più disparate.

Leggi tutto...
18 Aprile 2017

In un'interessante  conversazione con il Foglio, il Ministro Calenda ricapitola i dubbi e le idee che gli hanno guadagnato la patente di sospettato speciale da parte del PD e del suo (ri)leader in pectore Matteo Renzi. L'agenda di riforme che Calenda propone al PD, auspicando la 'convergenza delle forze responsabili', in realtà, oggi sembra molto lontana dalla piattaforma che i candidati alla segreteria del PD sono disposti a sottoscrivere.

Leggi tutto...