Istituzioni ed economia

17 Febbraio 2015

C'è una nuova guerra fredda in Europa. In tanti se ne accorgono, i media ne parlano, ma non è affatto scontato parlarne. Come non era scontato parlarne durante la prima guerra fredda. La "guerra fredda" è uno stato delle relazioni internazionali perennemente attribuito a un passato da archiviare e ad un futuro a cui non si vuole arrivare, anche quando si è nel bel mezzo della tensione.

16 Febbraio 2015

C'è ancora un'alternativa ad un intervento militare in Libia, per ripristinare condizioni minime di sicurezza e stabilità politica, o siamo ormai oltre ogni possibilità di soluzione negoziale? Ogni giorno che passa fa pendere la bilancia nella direzione peggiore, quella dell'intervento militare di una coalizione internazionale. Senza le ritrosie occidentali, minacciato molto da vicino, l'Egitto ha giaà dato una prima immediata risposta.

16 Febbraio 2015

Dalla mezzanotte di domenica, con l'entrata in vigore del cessate il fuoco tra le truppe del presidente Petro Poroshenko e i separatisti filorussi, è stato compiuto il primo passo verso una tregua della guerra in Ucraina. L'accordo è quello faticosamente raggiunto mercoledì scorso a Minsk tra il presidente ucraino ed il leader russo Vladimir Putin, con la mediazione di Francia e Germania.

16 Febbraio 2015

L'attenzione mondiale era concentrata mercoledì scorso, 11 febbraio, sulla città di Minsk, la capitale bielorussa, per capire se la guerra nel Donbas avrebbe avuto termine o sarebbe invece continuata con conseguenze davvero imprevedibili. Va intanto segnalato il ruolo di "onesto sensale" che inopinatamente ha assunto il presidente bielorusso Lukashenka, fino a ieri un "paria" per le cancellerie europee, considerato addirittura persona non grata da alcuni governi.

13 Febbraio 2015

Con i debiti pubblici alle stelle, l'economia che stagna e la disoccupazione a livelli record, molti governi europei hanno accolto l'annuncio del Quantitative Easing (QE) della BCE come naufraghi che si aggrappano alla prima cosa che galleggia. È una nuova opportunità, forse l'ultima, per illudere gli elettori che la ripresa stia per comparire all'orizzonte, come i soccorsi in mare aperto.

12 Febbraio 2015

Quando finirà la ricreazione del centrodestra? Probabilmente quando il Milan tornerà competitivo in Italia e in Europa. La biografia di Silvio Berlusconi ingabbia e opprime quella parte politica che pure deve a lui la sua affermazione dal 1994 in poi: "non avrai altro centrodestra al di fuori di me", sembra dire il Cavaliere. Che torna a fare "lo de siempre": caccia la gente, rompe accordi sulle riforme, si fa fregare dalla Lega.

12 Febbraio 2015

Una volta Berlusconi espelleva quelli di cui non accettava di tollerare i torti, ora sembra prepararsi a buttar fuori pure i nemici di cui si rassegna a sposare le ragioni. Quindi, spostando Forza Italia all'opposizione del patto del Nazareno, lancia l'attacco (finale?) anche all'esponente della minoranza interna – Fitto – più tenacemente ostile all'appeasement con Renzi.

10 Febbraio 2015

Nota introduttiva: Nadiya Viktorivna Savchenko è un'ufficiale dell'esercito ucraino, catturata nel giugno 2014 dai ribelli filorussi del Donbass, accusata dell'uccisione di due giornalisti (anche se i tabulati telefonici sembrerebbero indicare che la cattura sia avvenuta quando i giornalisti erano ancora vivi) e attualmente detenuta nelle carceri russe. Il suo rilascio è una delle condizioni poste dall'Ucraina per gli accordi di Minsk, per ora disattesi dal Cremlino.